Portale della Storia degli Italiani

Il progetto Portale della Storia degli Italiani si pone l’obiettivo di realizzare un portale che consenta la ricerca, la visualizzazione e il rilascio in linea di informazioni e di immagini di documenti, fra loro opportunamente collegate, relative alla popolazione e tratte da una pluralità di fonti documentarie demografiche conservate negli archivi storici.

Il portale permetterà di offrire un servizio pubblico di utilizzazione delle fonti ad una vasta platea di utenti suddivisi in:

  • studiosi e cultori di discipline storiche, sociali, economiche e demografiche;
  • cittadini italiani residenti in Italia e all’estero;
  • discendenti di cittadini italiani residenti all’estero.

Componente fondamentale del progetto è la realizzazione di un sistema informativo che consenta indagini a carattere storico – demografico, attraverso la costituzione e l’implementazione di una banca dei dati anagrafici e delle immagini digitali dei relativi documenti.

La prima fase del progetto è finalizzata a realizzare e sperimentare il portale presso l’Archivio di Stato di Cosenza. Le informazioni anagrafiche e le immagini saranno tratte dai fondi documentari dello Stato Civile (registri di nascita, morte e matrimoni dei comuni della provincia di Cosenza, 1809-1865), del Distretto Militare (1842-1902) e dell’Ufficio di Leva (classi 1842-1900), conservati presso lo stesso Archivio di Stato.
Oltre alle informazioni anagrafiche il sistema gestirà un thesaurus delle professioni (denominazioni delle professioni nel tempo) e un thesaurus dei toponimi (denominazione dei comuni nel tempo, loro aggregazioni e/o separazione nel tempo).

I lavori, avviati lo scorso 1 giugno, saranno conclusi entro il mese di maggio 2007. L’informatizzazione dei dati anagrafici, già da tempo in corso presso l’A.S. Cosenza, fa prevedere che, entro la stessa data, il portale potrà essere testato e reso disponibile on line con circa 80.000 record. L’archivio di Cosenza continuerà con il proprio personale ad implementare la banca di dati e di immagini fino al completamento della rilevazione anagrafica sui propri fondi documentari.

Una volta messe a punto le funzionalità necessarie, il sistema potrà essere esteso ad altri istituti di conservazione di fonti demografiche statali e non statali che ne facciano richiesta.

Sotto il profilo tecnico il progetto prevede l’utilizzo di architetture software totalmente open source e l’utilizzo di strumenti di sviluppo e di manutenzione anch’essi totalmente open source.
Particolare enfasi ed evidenza è stata data alla necessità di aprire il sistema al collegamento con l’esterno, in un’ottica di federazione fra applicativi e al fine di garantire la necessaria interoperabilità.

La proprietà del software realizzato sarà dell’Amministrazione dei Beni Culturali. Le immagini gestite nel sistema saranno provviste di una marcatura elettronica (watermarking) per attestarne autenticità e provenienza.

Scarica la presentazione del Progetto tenuta durante l'Archiexpo' 2007.